Avellino. Cordoglio per la scomparsa di Tonino Telaro.

E’ stato uno dei protagonisti della costruzione, formazione e progettazione della Democrazia Cristiana negli anni Sessanta. Si è spento ieri mattina tra l’affetto dei suoi cari. Antonio Telaro aveva 93 anni. E’ morto nella sua casa di Parco Sibilia a contrada Molinelle a Monteforte Irpino. Classe 1922, nato a Magrè all’Adige, Tonino, come lo chiamava chi lo conosceva bene, è stato un grande politico. Amava stare dietro le quinte, e tra gli anni sessanta e settanta assicurò risultati strategici per lo sviluppo di una provincia dimenticata, in un Sud alla ricerca di una identità e un riscatto. Di Magrè all’Adige, delle sue origini, conservò sempre quella cadenza trentina, che conferiva alle sue espressioni autorevolezza e simpatia. Fino alla fine. «La scomparsa di Antonio Telaro lascia un vuoto incolmabile in molte persone. Mi onoro di essere stato suo amico per oltre quaranta anni. Scompare un Grande uomo. Le sue capacità straordinarie restano patrimonio assoluto, per chi come me era un giovane in quegli anni e tanto imparò proprio da lui». Così Enzo Venezia, dirigente provinciale del Pd, ricorda Telaro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*