Avellino diventa meta ambita da molti giocatori

La Scandone sta sondando il mercato a stelle e strisce per i ruoli di guardia e ala piccola e il mercato in Europa alla ricerca del giocatore funzionale nel reparto lunghi. Avellino studia le prossime mosse con Orlando Johnson nella lista dei candidati per gli esterni e con un nome nuovo sotto canestro: è quello di Elmedin Kikanovic. Classe ’88, bosniaco di 211 centimetri, reduce da buonissima stagione all’Alba Berlino tra Bundesliga ed Eurocup, Kikanovic rientra nell’ottica, come Bodgan Radosavljevic, di un elemento europeo al pari di Ivan Buva in coppia con Riccardo Cervi come avvenuto nella passata stagione, provando a determinare ulteriore continuità nel progetto tecnico.  
L’anno da vincente con la finale di Coppa Italia e la semifinale Scudetto e la qualificazione per la Champions League rendono Avellino una piazza appetibile da diversi prospetti in rampa di lancio e vogliosi di mettersi alla prova ai piani alti dell’Europa del Basket. Non è un caso che molti dei giocatori in orbita Summer League e D-League abbiano chiesto referenze sulla città e sulla società irpina a chi ci ha giocato, calando sul parquet prestazioni utili per il cambio di passo in carriera conquistando anche l’MVP del torneo, James Nunnally. L’ala piccola californiana, impegnata in questi giorni nel torneo estivo dell’NBA, si è fatto portavoce dell’ottimo ambiente riscontrato ad Avellino nella stagione appena conclusa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*