Avellino: domani si discute la mozione di sfiducia a Ciampi

Per domani mattina è fissato il redde rationem. Nel consiglio comunale di Avellino approda la sfiducia contro il sindaco del Movimento Cinque Stella Vincenzo Ciampi. Il fronte delle varie minoranze sembra essere, al momento, compatto e non ci dovrebbero essere problemi per ottenere i voti sufficienti allo scioglimento del consiglio. A quanto pare, però, il primo cittadino tenterà un colpo di coda. Chiederà al consiglio un rinvio della discussione sulla mozione, in quanto il prossimo cinque di dicembre sarà pronta la relazione dei revisori dei conti sul dissesto che poi dovrebbe approdare in aula il nove di dicembre. Il primo cittadino, in questo modo,cerca di incunearsi nel fronte delle opposizioni. Almeno una metà dei consiglieri, infatti, vorrebbero che si facesse chiarezza su i conti di palazzo di città. Ed, infatti, erano già pronti a rinviare la mozione di sfiducia per andare sino in fondo. D’altro canto i consiglieri del partito democratico erano, fortemente, contrari al dissesto e, quindi, volevano votare subito la sfiducia. Poi, la settimana scorsa, le cose sono cambiate ed hanno subito una forte accelerazione. La goccia che ha fatto traboccare il vaso è stata l’ordinanza del blocco totale del traffico. I consiglieri comunali si sono resi conto che i cittadini, in special modo, i commercianti erano inferociti e, quindi, avevano deciso di non titubare più. Domattina, quindi, ci sarà questo ultimo tentativo , ma le possibilità che Ciampi possa continuare ad essere sindaco, sembrano essere ridotte al lumicino. Lunedì 26 novembre, a palazzo di città dovrebbero arrivare il commissario prefettizio e due sub commissari. Il Movimento Cinque Stelle, tramite il leader irpino e sottosegretario agli interni, Carlo Sibilia, ha già fatto sapere che in primavera verrà riproposta la candidatura a sindaco dello stesso Vincenzo Ciampi.Insomma, riprendono anche la grandi manovre elettorali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.