Avellino: i consiglieri regionali tentano di ricompattare il centro sinistra.

Una riunione dei consiglieri regionali irpini per non perdere il bandolo della matasse e tentare di evitare fughe in avanti per la costituzione del centro sinistra alle prossime elezioni amministrative di Avellino. Rosetta D’Amelio, Francesco Todisco, Maurizio Petraccca ed Enzo Alaia hanno deciso di incontrarsi pere cercare di fare il punto della situazione. Tutti e quattro sono fedelissimi del governatore Enzo De Luca, ma la loro posizione, dal punto di vista politico, è abbastanza diversificata. Ad esempio, solo la presidente del consiglio regionale Rosetta D’Amelio, è una dirigente del partito democratico, gli altri tre sono stati eletti con liste di coalizione. De Luca ha saputo stringerli a se, ma ora per il loro ruolo sono chiamati a dare delle indicazioni chiare. In tanti, nelle settimane scorse, avevano ipotizzato che Maurizio Petracca potesse essere il candidato del centro sinistra a palazzo di città. A quanto pare, però, il presidente della commissione agricoltura intende continuare il suo lavoro a Napoli e si sta preparando per le regionali del prossimo anno. I quattro, però, si sono mobilitati insieme per un pericolo che hanno visto all’orizzonte. Il neo segretario regionale del partito democratico Lleo Annunziata, oltre ad essere anche lui un deluchiano di ferro, ha un forte legame con l’ex deputato Giuseppe De Mita. D’Amelio, Todisco, Petracca ed Alaia temono di venire bypassati per la scelta del candidato a sindaco. Così, anche se tra mille distinguo, hanno deciso di serrare le fila.Non è detto che il loro tentativo riesca, ma sono , comunque, costretti a fare un tentativo. In caso di vittoria di un loro candidato, infatti, avrebbero un peso specifico diverso anche sul tavolo regionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.