Avellino-Novara 2-1.

Con una doppietta di Gavazzi (35′ e 75′), l’Avellino mette la freccia sul Novara, che aveva accorciato a inizio ripresa con Calderoni (49′), e torna alla vittoria interna che mancava da quasi due mesi. E’ stata una partita che le due squadre, alla ricerca di punti fondamentali per allontanarsi dalla zona Play-out, hanno giocato senza nascondersi. Schierato da Novellino come trequartista dietro l’unica punta Asencio, Gavazzi era andato vicinissimo al gol del vantaggio già al 15′, ma Montipò ha deviato sul palo la conclusione da fuori area. Dalla stessa posizione; 20′ dopo nulla ha potuto l’estremo difensore del Novara sul bolide che è andato ad insaccarsi all’incrocio dei pali. Nella ripresa, gli ospiti trovano il momentaneo pareggio con Calderoli il cui rasoterra, leggermente deviato dal compagno di squadra Casarini, dopo essere passato indenne tra una selva di gambe, finisce alle spalle dell’immobile Lezzerini. L’Avellino soffre il ritorno del Novara e riprende slancio con gli ingressi dalla panchina di Cabezas e Laverone. Proprio su un cross dell’ecuadoregno, Gavazzi dimenticato all’esterno dell’area piccola, colpisce al volo e non lascia scampo a Montipò. Il Novara ha un’occasione d’oro per riportarsi in parità con Calderoni (83′) che però calcia fuori di poco una sorta di rigore in movimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.