Avellino ridimensionato negli obiettivi.

Le due sconfitte consecutive con Brescia e Spezia rischiano di ridimensionare le ambizioni dell’Avellino. E’ un momento difficile e per questo bisogna che tutti lavorino nella stessa direzione. L’analisi di mister Tesser al termine della sfida con i liguri è stata lucida: “Siamo usciti con le ossa rotte da questo trittico di partite, bisogna concentrarsi sulla prossima partita senza guardare troppo avanti. Un Tesser che dopo essere stato esaltato quando la squadra vinceva, rischia nuovamente di tarscorrere una settimana sotto pressione. La sconfitta contro lo Spezia e quella precedente contro il Brescia ha fatto storcere il naso a diversi tifosi di fede biancoverde. Del resto i tifosi avevano avuto già il sentore delle reali ambizioni dell’Avellino a gennaio quando era stato venduto l’attaccante Trotta. Una squadra che mira in alto non puo’ pensare a fare cassa vendendo l’attaccante piu’ forte. Ed ecco che da qualche partita è stato messo sulla graticola l’allenatore Tesser che rischia di diventare il parafulmine degli errori commessi dalla dirigenza. I biancoverdi sono tornati ad allenarsi oggi pomeriggio dopo il giorno di riposo concesso da mister Tesser. Il tecnico dovrà valutare le condizioni di Angelo D’Angelo che non è sceso in campo contro i liguri per un problema al flessore ma dovrebbe essere recuperabile per la sfida con l’Ascoli. Chi invece rischia di saltare la gara con i bianconeri è Francesco Pisano che si è fermato per la terza volta da quando indossa la maglia baincoverde. Contro l’Ascoli tornerà invece Roberto Insigne che ha scontato il turno di squalifica e si candiderà per una maglia da titolare nel consueto ballottaggio con Samuel Bastien. Tesser in questa settimana dovrà lavorare molto sul piano mentale cercando di far superare ai giocatori questo difficile momento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*