Avellino salvo, ora bisogna mettere le cose in chiaro.

L’Avellino batte la Ternana e resta per il quinto anno consecutivo in serie B. Undici vittorie, quindici pareggi e sedici sconfitte. Quarantanove reti all’attivo, ben sessanta subite. Poteva andare meglio all’Avellino. Ma, per come è andato il campionato, poteva andare anche decisamente peggio. Alla fine dei giochi, è giusto che la salvezza venga accolta al pari di una promozione diretta dalla Lega Pro. Perché questa squadra non meritava una stagione così sciagurata e, ancor di più, questa squadra non meritava di retrocedere. Buona parte del merito, va diviso, in parti uguali, ai senatori D’Angelo e Castaldo che ancora una volta hanno dimostrato di amare questa piazza e questi colori e a mister Claudio Foscarini, arrivato in Irpinia per un obiettivo che ha ampiamente raggiunto. Non è dato sapere se nella prossima stagione sarà lui al timone della nave. Ma per il momento gli va detto grazie. A lui, come a tutto il gruppo che, in fondo, la salvezza l’ha meritata. “Sono molto felice perché è stato un risultato voluto – ha affermato mister Foscarini – ho sempre creduto nella salvezza anche se non pensavo che la strada fosse così tortuosa fino all’ultima giornata. Pensavo di salvarmi prima sinceramente. I tifosi meritavano questa gratificazione – ha aggiunto – sono andato sotto la curva per ringraziarli del sostegno anche sotto di un gol. E’ un pubblico eccezionale che ci ha sempre incitati”. Il futuro è adesso per Claudio Foscarini che chiede al suo club di strutturarsi per ripartire eventualmente insieme. “I margini ci sono – ha affermato – adesso stacco un po’ e la settimana prossima incontrerò la dirigenza per confrontarci sui programmi. Bisogna che la società abbia le idee chiare, bisogna chiedere alla società cosa vuol fare e io replicherò di conseguenza. Tanto per andare avanti non fa per me, bisogna lavorare bene e meglio di questi due mesi, creare una struttura e poi una squadra. Abbiamo avuto problema di carenza a livello di infortuni, è stato troppo difficile recuperare alcuni calciatori. Posso anche rimanere per la salvezza come obiettivo ma l’importante sarà avere le idee chiare”.
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.