Avellino si chiude per il portiere Zaccagno.

Al via una nuova intensa settimana di contatti e trattative di mercato per l’Avellino. Sei le caselle già occupate nello scacchiere disegnato da Mimmo Toscano: Omeonga, Camarà, Donkor, Asmah, Belloni e Perrotta. A poco piu’ di tre settimane dall’inizio del ritiro precampionato, la priorità assoluta in entrata è l’acquisizione di un paio di esterni d’attacco. C’è infatti da comporre le coppie sui lati del tridente dove al momento figura il solo Camarà, che per di più starà lontano dall’Irpinia almeno per tutto gennaio per via della Coppa d’Africa che lo vedrà protagonista con la Guinea Bissau. Gli obiettivi di Enzo De Vito e Massimiliano Taccone sono i rumeni Stoian e Mitrita per il versante sinistro e Falco-Di Roberto a destra. I dirigenti biancoverdi vorrebbero regalare a Toscano un tandem di prime scelte di spessore abbandonando in tal senso la pista Gatto che, rischiava di sottrarre risorse economiche per l’ingaggio degli uomini in cima alla lista dei desideri. Per gli altri reparti, Pol Garcia Tena risponde all’identikit di difensore mancino in grado sia di completare il pacchetto arretrato sia di affiancare Asmah sull’esterno del centrocampo. Per la porta, dovrebbe essere la settimana decisiva per il sì di Zaccagno dal Torino. Settimana importante anche per la vicenda del manto erboso del Partenio Lombardi. Dopo il via libera del comune dovrebbero iniziare i lavori, anche perchè si conta di avere il sintetico pronto per la prima sfida di Tim Cup in programma la prima decade di agosto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*