Avellino: si comincia a valutare ritorno alle urne

Mettere fine all’esperienza da sindaco di Avellino di Vincenzo Ciampi, entro febbraio del 2019, per fare in modo che i cittadini tornino alle urne in concomitanza con le elezioni europee. Cercare di realizzare un’alleanza di centro sinistra in vista delle prossime elezioni provinciali. Questi sono i due punti emersi dalla riunione della segreteria del partito democratico irpino, diretta da Giuseppe Di Guglielmo con i vertici istituzionali territoriali del partito,ossia,il deputato Umberto Del Basso De Caro ed il presidente del consiglio regionale della Campania Rosetta D’Amelio. La vicenda più urgente e dirimente è proprio quella del comune di Avellino. Vincenzo Ciampi, con la sottoscrizione di 21 punti in comune, ha, di fatto, allargato la maggioranza consiliare che lo sostiene. Il sindaco Cinque Stelle ha ottenuto il via libera da sette consiglieri dell’orbita di centro destra. Ora sono 12 i voti che può contare in aula, dove lunedì sere presenterà le linee programmatiche. Restano sempre pochi, visto che 20 consiglieri, tra i quali 18 che fanno riferimento al pd, sono contrari. La bocciatura delle linee programmatiche è scontata, ma ciò non influisce sullo scioglimento. Per mandare tutti a casa, si sono solo tre strade. Sottoscrivere le dimissioni contestuali della maggioranza dei consiglieri davanti ad un notaio, presentare una mozione di sfiducia o bocciare il bilancio. Su queste tre ipotesi dovranno valutare i consiglieri del partito democratico. Tenendo conto di qualcosa di molto importante, ossia, la scadenza del 31 ottobre. I voti dei consiglieri dem del comune di Avellino saranno determinanti per scegliere il nuovo presidente della provincia ed i 12 componenti del parlamentino. Pensare che si possa andare a casa prima del 31 di ottobre sarebbe solo un suicidio. Proprio per questo a via Tagliamento è stata fissata la data di febbraio 2019.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.