Avellino, Toscano attende recupero infortunati.

Eliminata subito dalla Coppa Italia Tim, per l’Avellino è tempo di tirare le prime somme di una preparazione che ha messo in luce come questo organico debba essere al piu’ presto rinforzato. Aver voluto puntare sui giovani puo’ dare i suoi frutti con i tempo, ma una piazza esigente come quella di Avellino, non sembra tanto disposta ad ingoiare troppi bocconi amari. I lupi torneranno ad allenarsi domani, mercoledì sul sintetico di San Michele di Serino con una doppia seduta di allenamento. Sul banco degli imputati per la debacle di domenica sera è finito l’approccio alla gara dei lupi, troppo distratti al di là della pesantezza di gambe che non poteva mancare alla luce degli ingenti carichi di lavoro del ritiro di Sturno. In tal senso, il raddoppio avversario ad opera di Rantier ha procurato non poco imbarazzo allo stesso Toscano e ai calciatori biancoverdi per un gol che ha fatto il giro di mondo per la sua singolarità. A livello tattico, si è visto un 3-4-3 ancora tutto da decifrare ma in tal senso le pesanti defezioni dei vari Jidayi, Paghera e Gavazzi, oltre a quelle di Belloni e Donkor ancora acciaccati, non possono essere trascurate. Si attendono dunque tempi migliori sul fronte infortunati, anche se il rebus a sinistra c’è con un Visconti che ha palesato ancora una volta forti limiti nella fase difensiva. Da verificare allora la tenuta di Asmah, giunto in Irpinia come potenziale titolare sul lato di competenza. Attacco da rivedere sugli esterni dove Verde e Bidaoui, soprattutto quest’ultimo, si sono presentati all’appuntamento poco ispirati a sostegno di Castaldo e Mokulu. Le occasioni più nitide sono arrivate tutte nel secondo tempo, frutto di trame per lo più casuali e non dettate da un filo logico. A tre settimane dall’inizio del torneo, l’Avellino deve subito ritrovarsi per mostrare ai suoi tifosi il vero volto. Prima verifica sabato prossimo, 13 agosto, alle ore 17,quando l’ Avellino giocherà un’amichevole allo stadio Comunale “N.Iorlano” di Lioni contro la Vultur Rionero, compagine lucana neo-promossa in serie D.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*