Avellino. Delusione tra i tifosi per la cessione di Arini.

Un altro pezzo dell’Avellino che va via. Dopo tre stagioni e mezzo dunque le strade di Mariano Arini e dell’Avellino si dividono. Il centrocampista infatti ha firmato un contratto che lo lega alla Spal 2013 fino al 30 giugno 2019.Il mediano ex Aversa Normanna in biancazzurro ritroverà Eros Schiavon, a Ferrara dallo scorso autunno. La cessione di uno dei senatori della squadra ha come sempre creato qualche mugugno tra i tifosi, anche perchè la campagna di rafforzamento condotta fino ad oggi dalla società non è che sia proprio entusiasmante. “132 partite 12 gol un campionato vinto, una supercoppa vinta, una semifinale playoff e tante tante battaglie. Tante emozioni che non si possono raccontare con un semplice post. Ma che rimarranno per sempre nel mio cuore. Tante persone che voglio bene e che lascio solo fisicamente perché la stima e il bene, quello, resterà sempre. Sono veramente emozionato nel leggere tutti questi post e questi attestati di stima e di affetto nei miei confronti perché vuol dire che al di là del calciatore sono riuscito a trasmettere qualcosa come uomo. Avellino è stata parte di me, una parte importante, che mi ha fatto crescere in tutti i sensi e rimarrà sempre parte di me! I ricordi e le emozioni quelli non si possono cancellare. Questo il messaggio di Arini ai tifosi. Intanto falliti i colpi Falco e Sansone, la società ha ufficializzato l’arrivo del centrocampista Lorenzo Tassi classe 95 di proprietà dell’Inter che arriva ad Avellino con la formula del prestito con diritto di riscatto e contro riscatto. Il calciatore, cresciuto nel Brescia, ha vestito nelle scorse stagioni le maglie di Inter, Prato, Savona e vanta esperienze con le Nazionali Under 16, Under 17 e Under 18. Che dire un altro giovane di belle speranze che deve ancora dimostrare tutto il suo valore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*