Azienda Ospedaliera moscati: dal 1# dicembre chiude Unità’ Operativa di Fegato complessa

Sarà tagliata l’Unità Operativa di Fegato complessa, un reparto d’eccellenza del Moscati di Avellino costruita negli anni dal primario Salvatore D’Angelo, con una media di 40 interventi al mese. Il 1° dicembre D’Angelo andrà in pensione anticipatamente in protesta contro la decisione di tagliare i viveri al reparto. A questo punto in Campania come unità di fegato complessa resterà solo quella del Cardarelli di Napoli. “Un provvedimento inaccettabile – tuonano i sindacati – ci appelliamo al governatore De Luca commissario alla sanità perchè ritorni su questa decisione”. Come se non bastasse il nosocomio avellinese perderà anche oculistica e geriatria che secondo il piano di accorpamento con il Landolfi di Solofra andranno nell’ospedale della città conciaria. Domani il piano ospedaliero regionale per quanto di competenza della provincia irpina verrà presentato nella sede della Asl Avellino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.