Azione Cattolica Sant’Adiutore: Cervinara come in “Gomorra”. Chiediamo Consiglio Comunale Straordinario

Cervinara come in “Gomorra”. Un ‘affermazione forte, a tratti paradossale eppure è un’ associazione che si colloca nell’immaginario collettivo con grande rapidità. Inizia così un comunicato stampa dell’azione cattolica Sant’Adiutore Vescovo di Cervinara che prende posizione contro l’ondata di criminalità che sta flagellando il centro caudino E bene si,continua il comunicato, poiché i furti avvenuti nelle ultime settimane denunciano chiaramente un paese che vive nel pieno degrado. Un degrado che si nutre del pieno silenzio e della totale assenza delle autorità di controllo. Ma noi ci chiediamo è mai possibile che in una realtà cosi ristretta, cosi piccola dove molto spesso con superbia tutti affermano di conoscere i fatti di tutti e in questo caso nessuno veda niente? Ma soprattutto, incalza l’associazione, da quando è diventato cosi difficile sorvegliare e proteggere Cervinara? Non passa un giorno in cui i giornali ci informano di un nuovo furto, articoli nei quali si racconta di ladri che razziano ogni cosa. Ladri che colpo dopo colpo, notte dopo notte sembrano voler ostentare una sicurezza sempre maggiore. Ladri che agendo in maniera cosi ravvicinata, quasi costante, sembrano voler sfidare un’autorità che incapace di reagire. L’azione cattolica di S.Adiutore con queste poche righe vuole non solo sottolineare l incredulità di quanto stia accadendo e di quanto sia accaduto ma intende esprimere piena solidarietà e vicinanza ai commercianti colpiti da questi spiacevoli episodi. In modo particolare Walter Nuzzo per noi un amico da sempre.  E infine data la concretezza di una situazione pienamente fuori controllo chiediamo di indire un consiglio comunale straordinario invitando tutti i commercianti, il vice questore e il comandante della stazione dei carabinieri per cercare di capire come contrastare il fenomeno. Noi ovviamente saremo presenti e daremo tutto il nostro supporto ai lavoratori e alle forze dell’ordine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.