Basket: cinismo ed esperienza, Sassari espugna Avellino

AVELLINO 09 NOVEMBRE 2015 BASKET SERIE A Sidigas Scandone Avellino Dinamo Banco di Sardegna Sassari NELLA FOTO Joe Alexander FOTO CIAMILLO

Il Banco di Sardegna Sassari espugna il Paladelmauro (88-90) al termine di un match combattuto, che ha visto la Sidigas a lungo in testa, capace di tenere testa ai campioni d’Italia per 40′. Nel finale sono stati decisivi il cinismo e l’esperienza di Sassari, che con Sacchetti ha messo dentro la tripla del successo, mentre Acker, a 2″ dal termine, ha sbagliato il canestro che poteva valere l’impresa dei biancoverdi. Non sono bastati i 29 punti di Buva, autentico trascinatore della Sidigas, perché gli isolani sono stati bravi a punire gli errori dei padroni di casa, ed hanno avuto in Eyenga un fattore determinante. Ancora deludenti Petaway e Varnado, mentre della Sidigas Nunnally non ha fatto mancare il suo apporto di punti. Sassari parte forte, ed una tripla di Logan vale il massimo vantaggio (5/21 al 6′), mentre Avellino sembra incapace di reagire. Ed invece Nunnally scuote i suoi con una tripla, dando inizio alla grande rimonta avellinese, capace di tenere a zero punti gli isolani per circa 5′ a cavallo fra primo e secondo periodo. Il break della Sidigas è di 18 a 0, con Buva inarrestabile, che chiude i primi 20′ con 16 punti con 7/9 al tiro e 18 di valutazione. La partita diventa equilibrata ed abbastanza divertente, veloce, con rapidi cambiamenti di fronte e con una netta prevalenza degli attacchi sulle difese. Le due squadre ribattono colpo su colpo, e la parità non si schioda(50/48 al 20′). Al 23′ c’è ancora parità a quota 53, con la Sidigas che però recupera un paio di palloni convertendoli nei canestri del parziale di 7 a 0 che vale il 60 a 53 del 24′, con Sacchetti che si rifugia nel time-out. Alexander ed Haynes provano a tenere a galla Sassari, ma al 26′ siamo ancora sul 69 a 59. La rimonta dei campioni d’Italia inizia con 8 punti in fila di Eyenga che riducono il distacco alla fine del terzo periodo (75/69). La Sidigas comincia a perdere colpi e qualche pallone di troppo, consentendo agli avversari prima di impattare a quota 77 al 35′, e poi di sorpassare (80/81 al 37′). Nunnally tiene vive le speranze di vittoria (84/81 al 39′) , ma poi sbaglia dalla lunetta gli unici due liberi della serata, mentre un gioco da tre punti di Logan e la tripla di Sacchetti consegnano il successo al Banco di Sardegna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*