Basket: play off; Avellino ko 83-84, Venezia in finale

Non è bastato alla Sidigas Avellino lo sforzo finale dei suoi giocatori, capaci di recuperare, in poco meno di 2′, 9 punti all’Umana Venezia. Ne sarebbe servito solo uno in più per giocarsi l’ammissione alla finale in gara-7. Invece a sfidare Trento nella finale per lo scudetto saranno i veneziani, che si sono imposti per 83 a 84, e per 4 a 2 nel computo degli scontri della semifinale. Sacripanti si gioca la carta Jones, lasciando in tribuna Randolph, ed ottiene un po’ di energia in più. Si parte con ritmi molto alti e difese allungate ed aggressive. La logica conseguenza è che nessuna delle due squadre riesce a prendere il sopravvento, con la Sidigas che chiude avanti il primo periodo sul 24 a 21. al 13′ siamo sul 32 a 26, con Avellino infallibile da due punti (10/10). Ma non basta, perché l’Umana continua a colpire dalla lunga distanza, e con un 6/9 nella seconda frazione, chiude avanti 43 a 52 al 20′. Avellino prova a riavvicinarsi (47/54 al 23′), ma viene ricacciata indietro al – 15 (49/62), risale al – 9, ma poi chiude il terzo periodo con 14 lunghezze da recuperare (56/70). Ragland realizza 8 punti in fila e la Sidigas risale al – 8 (64/72 al 33′), poi addirittura al – 5 (71/76 al 37′), prima di finire ancora una volta al – 10 (71/81), a poco meno di 2′ dal termine. Avellino non vuole cedere il passo, ma la rimonta riesce solo in parte, perché la tripla di Logan, che chiude un parziale personale di 10 punti, porta la Sidigas al – 1 (83/84), quando manca 1″ e 14 centesimi. Bramos esita a rimettere la palla in campo, ma il tempo scade e Venezia vince il match.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*