Basket: Serie A; Avellino-Capo d’Orlando 85-69

La Sidigas non si ferma più, batte anche Capo d’Orlando e raggiunge la Grissin Bon Reggio Emilia al secondo posto, anche se i reggiani hanno lo scontro diretto a favore. Gli irpini di Sacripanti faticano più del dovuto contro i siciliani che, però, alla fine devono cedere le armi di fronte alla maggiore caratura tecnica di Avellino. Sugli scudi Joe Ragland, che gioca una delle migliori partite della stagione, chiudendo con 26 punti, 12 rimbalzi e 43 di valutazione. Partita a fasi alterne nei primi 20′, dove regna sovrano l’equilibrio. Gli ospiti riescono addirittura a chiudere avanti la prima frazione (23/24), prima di subire gli effetti della difesa della Sidigas, e lo show di Ragland, che piazza un parziale personale di 12 punti in 5′ per il 44 a 38 del 20′. La Betaland ha cose buone da Oriakhi, che sfrutta al meglio la serata-no di Buva, ed i problemi alla spalla di Cervi, ma è troppo poco per impensierire una Sidigas che al ritorno dagli spogliatoi piazza un break di 18 a 6 che vale il + 18 al 28′ (62/44). Nel finale di periodo i siciliani riescono a ridurre lo scarto (64/51 al 30′), e poi approfittano di un calo di tensione della Sidigas per portarsi addirittura ad un solo possesso di distanza (70/67 al 38′). Negli ultimi 2′ la Sidigas alza nuovamente il livello della difesa, ed in attacco ritrova la vena giusta, operando un nuovo break di 12 a 0 utile a chiudere il match sull’85 a 69.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*