Il Benevento cercherà il riscatto con il Cittadella.

Il Benevento esce sconfitto dalla sfida con la Spal e compromette il cammino per la conquista della Supercoppa. Quattro a uno il risultato finale ora si appresta ad affrontare mercoledi sera il Cittadella. In campo non si è visto il solito Benevento nonostante Auteri avesse dato spazio alla miglior formazione possibile, con il ritorno al 3-4-3, la squadra giallorossa è apparsa impacciata e poco lucida nella manovra. A fine partita mister Auteri non nasconde la rabbia per la sconfitta e per l’espulsione su cui ci sarebbe tanto da dire. Non ha rilievi da fare alla sua squadra, che gli è piaciuta: “Nel primo tempo abbiamo un po’ pagato il campo pesante, ma nella ripresa siamo riusciti a trovare le distanze e a giocare come sappiamo. Proprio nel nostro momento migliore è capitata quella situazione strana del gol di Cellini. Il fuorigioco mi è sembrato netto. E’ quello che ho detto all’arbitro: “guardi che ci sono le telecamere della Tv e il suo assistente non le ha fatto un buon servizio. Questo ho detto e lui mi ha espulso”. Strana sconfitta, sarebbe potuta essere una gara ben diversa con un arbitro più attento: “Bè, ci ha negato un rigore netto su Mazzeo dopo il pareggio di Ciciretti, poi ha concesso il gol della Spal in fuorigioco. Diciamo che è stata una sconfitta anomala” ha concluso Auteri. La squadra giallorossa deve puntare a chiudere bene questa Supercoppa, cercando la vittoria sui veneti. Nessuna sconfitta, neanche quella pesante rimediata con la Spal può sminuire la portata dell’impresa condotta quest’anno dalla strega.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*