Benevento. False dichiarazioni per rimborsi carburanti, sequestro di 282 mila euro.

L’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli di Benevento ha eseguito un decreto di sequestro preventivo finalizzato alla confisca per equivalente emesso dal Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Benevento per un valore di 282 mila euro, relativo a depositi bancari, beni mobili e immobili nella disponibilità di una società operante nel settore dei trasporti avente sede nella provincia sannita, nonchè nei confronti del legale rappresentante pro-tempore. L’attività investigativa ha consentito di rilevare l’emersione di un meccanismo fraudolento, finalizzato all’evasione fiscale elle imposte IVA e IRES nonchè alla sottrazione al pagamento delle accise sui carburanti, posto in essere dalla società sannita. In particolare, da un lato, venivano “gonfiati ad arte” i costi tramite utilizzo di schede carburante false e dall’altro, venivano presentate all’Agenzia delle Dogane false dichiarazioni sostitutive per beneficiare del rimborso delle accise su automezzi non beneficianti dell’agevolazione. La società a mezzo F 24, operava indebite compensazioni con il credito tributario vantato dall’impresa e determinato, quanto al credito Iva, in misura maggiore a quello effettivo, inducendo cosi in errore l’Amministrazione finanziaria dello Stato, che concedeva di volta in volta il rimborso on spettante dell’imposta , con grave lesione degli interessi finanziari dello Stato. L’evasione accertata dall’Agenzia delle Dogante è pari ad Euro 152.437,00 ai fini Iva, Euro 83.666,00 ai fini Ires ed Euro 46.357 ai fini Accise.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.