Benevento. Gare d’appalto pilotate: 11 persone a giudizio.

Rinviate a giudizio dal gup Gelsomina Palmieri le undici persone finite nell’inchiesta, diretta dal procuratore aggiunto Giovani Conzo e dal sostituto Nicoletta Giammarino, e condotta dai carabinieri, su alcune gare d’appalto del Comune di Benevento che sarebbero state pilotate in cambio di presunte tangenti. La decisione è arrivata dopo la riunione al troncone principale dell’indagine delle due posizioni che erano state stralciate: quelle di Angelo Collarile, 46 anni, e Fioravante Carapella, 56 anni, di Benevento, i due imprenditori di cui, un anno fa, il giudice Roberto Melone aveva respinto la richiesta di patteggiamento non ritenendo congrua la pena concordata di 1 anno. Con Collarile e Carapella dovranno affrontare il processo, che partirà il 25 settembre, Angelo Mancini, 48 anni, di Benevento, Mario Siciliano, 54 anni, Pietro Ciardiello, 70 anni, di Benevento, Giuseppe Pancione, 58 anni, di San Martino Valle Caudina, Pellegrino Parrella, 56 anni, di Roccabascerana, Antonio D’Addona, 54 anni, di Montecalvo Irpino, Guido Mastantuono,52 anni, di Montecalvo Irpino, Angelo Pilla, 57 anni, di Benevento, e Carmine Iannella, 53 anni, di Torrecuso Le accuse contestate a vario titolo vanno dall’associazione per delinquere alla corruzione e alla turbativa d’asta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.