Benevento, interventi edilizia scolastica.

ricci claudioNei prossimi giorni gli ispettori del Ministero dell’istruzione e della Regione Campania saranno in Provincia di Benevento per la verifica dell’ammissibilità definitiva dei progetti per gli interventi di edilizia scolastica finanziati nel Piano Triennale 2015/2017 della Regione Campania. Lo comunica il Presidente della Provincia Claudio Ricci che è in contatto costante con il responsabile del Servizio dell’Ente l’ing. Michelantonio Panarese. Per quanto riguarda la Rocca dei Rettori può essere avviato già entro il corrente anno la gara d’appalto del progetto per i lavori di completamento dell’Istituto Industriale “Lucarelli” di viale San Lorenzo nel capoluogo che mobilita uno stanziamento di 1,5 milioni di Euro promessi dalla Regione Campania. Altri 7 progetti per gli edifici della Scuola Secondaria Superiore di competenza della Provincia saranno finanziati invece con le annualità 2016 e 2017 perché utilmente collocati nella graduatoria regionale. Il Presidente Ricci si è dichiarato soddisfatto per il lavoro svolto in questi mesi dagli Uffici e dai rappresentanti del Consiglio Provinciale. “L’edilizia scolastica sta per portare in tutto il Sannio denaro fresco per circa 20 milioni di Euro secondo una rilevazione che viene dall’Ance Aies di Salerno. Nell’indirizzo di saluto a tutti i protagonisti dell’Anno scolastico 2015/2016 avevamo assicurato il massimo impegno per garantire a tutti il diritto allo studio in un momento di acuta difficoltà per le casse pubbliche non più in grado di garantire servizi ottimali. Ebbene, i fatti ci stanno dando ragione. In questi mesi abbiamo seguito con particolare attenzione la situazione della logistica per le Scuole Superiori ed abbiamo avviato una programmazione di ampio respiro che si è concretizzata in una progettazione forte di 8 interventi che sono stati tutti utilmente inseriti in graduatoria. Non a caso l’Ance Aies rileva che il Sannio ha avuto accesso, sebbene sia la provincia più piccola come popolazione scolastica, ad un quarto dei finanziamenti complessivi dalla Regione per l’anno in corso. Naturalmente, questo risultato ci incoraggia a fare ancora di più ed ancora meglio per i nostri ragazzi pur consapevoli delle ristrettezze di Bilancio. Il diritto allo studio è per noi un obiettivo primario per il quale non ci stancheremo mai di intervenire in tutte le sedi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*