Benevento: operazione Alto Impatto dei Carabinieri.

Proseguono i controlli straordinari dei Carabinieri del Comando Provinciale per il contrasto alla criminalità diffusa denominata operazione “Alto Impatto” che sono continuati per tutta la Domenica. Questi i risultati conseguiti in questo fine-settimana: i carabinieri della Compagnia di Benevento, dopo averlo rintracciato, in esecuzione di specifica ordinanza del Tribunale di Benevento, hanno arrestato DE ROSA Nicola, 35enne di Paduli, sottoposto alla misura di prevenzione della Sorveglianza Speciale, che dovrà espiare la pena di mesi 4 per il reato di furto aggravato. Il De Rosa dopo le formalità di rito è stato sottoposto a regime di detenzione domiciliare. Gli stessi militari: hanno deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica un venditore ambulante 42enne di nazionalità senegalese, domiciliato a Benevento, trovato in Via Dei Mulini di questo capoluogo mentre poneva in vendita un centinaio di DVD di contenuto musicale e video illecitamente riprodotti e una cinquantina di berretti griffati con marchio contraffatto; hanno segnalato all’Autorità amministrativa: 3 persone perché trovati alla guida delle proprie autovetture sprovviste della prevista copertura assicurativa e, pertanto, gli stessi veicoli sono stati tutti sequestrati, . un venditore ambulante abusivo di nazionalità rumena, domiciliato a Napoli, che metteva in vendita in viale Atlantici di questo capoluogo capi di abbigliamento privi di marca. hanno proposto per il Foglio di Via Obbligatorio 2 pregiudicati di Altavilla Irpina (AV) che, sono stati intercettati in contrada Torre di Paduli dai Carabinieri di quella Stazione, mentre si aggiravano tra alcune case rurali non hanno saputo giustificare la loro presenza in loco. Inoltre, sempre a Paduli, in contrada Saglieta, i militari della locale Stazione in una macchia boschiva, hanno rinvenuto e sequestrato 4 piante di marijuana di 2,50 metri d’altezza, interrate in sacchi di plastica. Sono in atto accertamenti per risalire e identificare i responsabili di tale coltivazione. I carabinieri della Compagnia di Montesarchio, hanno deferito in stato di liberta all’Autorità Giudiziaria: I.A. 28enne di Piedimonte Matese (CE) il quale alla guida di un’autovettura veniva trovato senza aver la patente di guida ed inoltre veniuva segnalato al Prefetto per il possesso di una dose di stupefacente tipo crack; P.P. 59enne di Montesarchio per aver violato le prescrizioni imposte dalla misura di prevenzione della Sorveglianza Speciale; Z.I. un rumeno di 26 anni di San Salvatore Telesino che veniva trovato dai Carabinieri della Stazione di Dugenta in possesso di arnesi atti allo scasso; D.M.M.M. 24enne della provincia di Caltanisetta e M.E. 39enne foggiano ritenuti responsabili di truffa rispettivamente ai danni di un pensionato di 72anni e di un 37enne entrambi di Dugenta; M.F. 62enne di Vitulano responsabile di aver allacciato un impianto abusivo per la fornitura di gas metano sul proprio fabbricato; Gli stessi militari della Valle Caudina segnalavano al Prefetto un 46enne di Guardia Sanframondi (BN) per uso personale di sostanze stupefacenti in quanto trovato in possesso di 2,7 grammi di hashish. Inoltre, i carabinieri della Compagnia di Cerreto Sannita hanno segnalato per il Foglio di Via Obbligatorio dal comune di Pontelandolfo un pregiudicato 40enne originario della provincia di Siracusa, il quale veniva sorpreso in contrada Pianella di quel centro senza giustificato motivo nei pressi di alcuni obiettivi sensibili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*