A Benevento sale la febbre da B.

Il Benevento è tornato al lavoro per preparare la gara di sabato prossimo contro il Lecce. Una gara che in caso di risultato positivo potrebbe difatti aprire alla squadra sannita le porte della serie cadetta con una giornata di anticipo. Il Benevento die record non vuole commettere errori proprio ora che il traguardo è vicino, visto che quando mancano 180 minuti al termine della stagione regolare, la squadra di Auteri ha sei punti di vantaggio proprio sui salentini. Questi potrebbero guastare la festa di Lucioni e compagni solo sbancando il Ciro Vigorito. Una eventualità da mettere in conto anche se appare abbastanza remota vista l’attuale consistenza tecnica e fisica dei giallorossi del presidente Fabrizio Pallotta. Risulta difficile pensare che una squadra sugli scudi da 16 partite, possa cedere di colpo perdendo in due partite quanto accumulato in un girone di ritorno da incorniciare. Anche al Tursi il Benevento ha dato dimostrazione di saper interpretare le partite sempre con il solito atteggiamento, anche quando c’è da stringere i denti. Questo il vero miracolo compiuto da Auteri che ha saputo mettere insieme un gruppo capace di adattarsi ad ogni avversario e ad ogni situazione senza mai perdere il controllo della bussola. Il sapore della serie B si comincia a respirare anche in città, ed è tutto merito di Auteri e del gruppo dei giocatori che hanno saputo riportare l’entusiasmo tra i tifosi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*