Per il Benevento un girone di ritorno da record

Sarà Marco Mainardi della sezione Aia di Bergamo a dirigere Cosenza Benevento in programma lunedi con fischio di inizio alle ore 20.30. Il fischietto bergamasco sarà coadiuvato dagli assistenti di linea Stefano Squarcia di Roma 1 e Claudio Pellegrini di Roma 2. I giallorossi da ieri sono tornati al lavoro dopo due giorni di riposo concessi da mister Auteri. Il tecnico di Favara ha tutti gli uomini a disposizione ad eccezione di Raimondi infortunato e Mattera, alle prese con un attacco febbrile. A cinque giornate dalla fine della stagione regolare la truppa di Auteri può gestire un vantaggio di quattro punti sulla immediata inseguitrice che è il Lecce. Una situazione impensabile fino a qualche mese fa quando per la squadra del presidente Fabrizio Pallotta la vetta sembrava irraggiungibile. Capitan Lucioni e compagni hanno chiuso il girone di andata al quinto posto, con un ritardo di cinque punti dalla Casertana campione d’inverno, di tre sul Foggia e di uno su Lecce e Cosenza. Erano i tempi in cui mister Auteri, si diceva non soddisfatto delle prestazioni della squadra ma lanciava segnali incoraggianti per quello che sarebbe potuto accadere nel girone di ritorno. E cosi è stato. Se nella prima parte della stagione al Benevento sono servite 17 partite per raccogliere 30 punti, nella seconda ne sono servite appena 12 per ottenere gli stessi punti. Concluso quindi il girone di andata, la squadra di Auteri ha ottenuto9 vittorie e tre pareggi e oggi è la più seria candidata alla vittoria del girone. Una macchina perfetta dove tutto gira per il meglio e dove gli attaccanti hanno finalmente trovatola giusta dimensione. Infatti nel girone di ritorno erano stati 16 i gol messi a segno, nelle 12 gare del girone di ritorno, siamo già a quota 28. Auteri comunque continua a predicare umiltà, ma i tifosi pur facendo i debiti scongiuri vedono sempre la serie B piu’ vicina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*