Bimba morta: oggi effettuati accertamenti irripetibili nella sede del Ris.

Oggi a Roma i carabinieri del Ris nell’ambito delle indagini sulla morte di Maria Ungureanu, di 9 anni violentata e uccisa in una piscina di un resort di San Salvatore Telesino, hanno eseguito degli accertamenti irripetibili su alcuni indumenti di Daniel il 21 enne rumeno indagato, insieme alla sorella Cristina per la morte della bimba. Sarebbero state rinvenute sugli abiti alcune macchioline di cui ora bisogna stabilire la natura e con ulteriori esami, definire l’eventuale compatibilità con le sostanze presenti nell’acqua della piscina. Due indumenti, rinvenuti all’interno dell’auto di Daniel, sono stati riconosciuti dalla madre della piccola vittima. Gli indumenti sono al vaglio dei carabinieri del Ris di Roma che dovranno verificare, con la prova del dna, la reale appartenenza degli indumenti a Maria. Daniel aveva detto che quegli indumenti erano della sorella si tratta di un paio di calze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*