Bimba uccisa:ascoltati dai carabinieri 2 giostrai napoletani

Tra i tanti testimoni, nelle ultime ore sono stati ascoltati dagli inquirenti nella caserma dei carabinieri di Cerreto Sannita anche due giostrai di Napoli che domenica sera erano in piazza Salvatore Pacelli a San Salvatore Telesino con le loro giostre, proprio a ridosso del resort dove nella vasca della piscina fu rinvenuta priva di vita Maria, la bimba rumena di 10 anni violentata e morta per asfissia da annegamento. Gli inquirenti, con a capo il procuratore della Repubblica di Benevento Giovanni Conzo, stanno vagliando tutte le piste per avere un quadro esatto delle ultime ore di vita della piccola vittima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*