Bimbo travolto da una bici lungo il Corso.

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Avellino, al termine di una serrata attività di indagine, hanno identificato e denunciato in stato di libertà alla locale Procura della Repubblica – diretta dal Procuratore, dr. Rosario Cantelmo – l’autore dell’investimento di un bimbo di appena due anni verificatosi lo scorso lunedì in Corso Vittorio Emanuele.
Il giovane, appena maggiorenne e residente nel capoluogo irpino, si era dato alla fuga dopo aver travolto il piccolo con una bici BMX procurandogli una frattura scomposta del femore sinistro, cosa che ne rendeva necessario il trasferimento presso l’ospedale pediatrico Santobono di Napoli al fine di sottoporlo ad un delicato intervento chirurgico.
Fondamentali, ai fini dell’identificazione del ciclista, sono state le registrazioni di alcuni impianti di videosorveglianza installati nella zona, che hanno ripreso anche il drammatico momento dell’impatto e della successiva fuga.
Dai filmati si è potuto accertare come due bici, una condotta dall’investitore, l’altra da un suo amico, sfrecciassero a fortissima velocità tra i numerosi pedoni presenti in quel momento su Corso Vittorio Emanuele, creando una situazione di notevole pericolo da cui ha poi avuto luogo il ferimento del piccolo.
Entrambi i ragazzi venivano pertanto convocati in caserma: a carico dell’investitore scattava inevitabilmente la denuncia in stato di libertà per il reato di lesioni stradali gravi e fuga a seguito di sinistro stradale, mentre tutti e due venivano sanzionati per infrazione al codice della strada poiché non avevano tenuto una velocità commisurata alle situazioni ambientali della strada percorsa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*