Bisogna evitare la chiusura della Prefettura di Benevento.

“Bisogna evitare, mettendo in campo tutte le forze possibili, la chiusura della Prefettura di Benevento”. A dirlo è Luigi Barone, consigliere delegato del presidente della Regione Campania per le Universiadi. “Condivido assolutamente l’iniziativa del segretario della Cisl Fp Benevento-Avellino Santacroce e mi appello a tutte le istituzioni locali, ai dirigenti territoriali dei partiti, alle associazioni di categoria e ai sindacati affinché si conduca una battaglia bipartisan a difesa dell’Ufficio Territoriale del Governo di Corso Garibaldi”, aggiunge Barone, per il quale “non bisogna perdere altro tempo per due ordini di ragioni: il 31 dicembre è dietro l’angolo e se non dovessero intervenire modifiche legislative la Prefettura di Benevento e altri 22 Uffici Territoriali del Governo verranno chiusi; l’attuale ministro dell’Interno Salvini, che dovrebbe essere il proponente della norma per salvare i 23 uffici da chiudere in tutta Italia, da sempre è per la eliminazione delle Prefetture”. Barone spiega, inoltre, che “nel programma della Lega è prevista la eliminazione delle Prefetture con trasferimento delle competenze a Regioni, Province e Comuni; nella scorsa legislatura il partito di Salvini aveva già presentato una proposta di legge in tal senso”. Per il consigliere delegato di De Luca “la chiusura della Prefettura, che rappresenta il presidio del Governo e dello Stato sul territorio, aprirebbe le porte ad uno smantellamento del sistema istituzionale provinciale, con grossi rischi per questura e comandi provinciali”. Inoltre, il rappresentante regionale ricorda che “già nel 2015 ci fu un tentativo di riduzione dei costi attraverso la chiusura di alcune prefetture tra le quali quella di Benevento ma con il ministro Alfano scongiurammo questa ipotesi che oggi rischia di diventare realtà”. Infine, Barone chiama i causa i parlamentari del Movimento Cinque Stelle del Sannio: “Mi aspetto dalle senatrici De Lucia e Ricciardi e dai deputati Ianaro e Maglione e una levata di scudi a difesa della Prefettura di Benevento. Sono in quattro, possono fare tanto nelle interlocuzioni con i propri referenti al Governo, ad iniziare dal sottosegretario irpino al ministero dell’Interno Carlo Sibilia”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.