Bonea. 26 enne denunciato per aver piazzato ordigno esplosivo su auto 43 enne.

Nella decorsa notte, a seguito dell’esplosione di un ordigno artigianale del tipo bomba carta collocato sulla cappotta di un’autovettura che andava completamente distrutta e parcheggiata davanti un’abitazione, immediatamente sul posto si portavano i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Montesarchio che avviavano tempestiva e accurata attività investigativa.
I militari operanti, dopo aver eseguito un meticoloso sopralluogo della zona interessata all’evento e raccolto le dichiarazioni della vittima del reato, un contadino del luogo, ponevano in essere molteplici perquisizioni con l’ausilio di altri servizi perlustrativi dislocati sul territorio di competenza ambito dispositivo teso alla prevenzione e contrasto dei reati di ogni genere. Nel corso dell’attività si acquisivano numerosi elementi di reità, quale autore materiale, a carico di un 26enne operaio originario della zona e allo stesso, oltre ad altro materiale, veniva sottoposto a sequestro un accendino. Il ragazzo, pertanto, veniva condotto presso il Comando Compagnia Carabinieri di Montesarchio e, al termine degli accertamenti, veniva deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Benevento in ordine ai reati di minaccia aggravata, danneggiamento di automezzo e detenzione illegale di esplosivi di ogni genere. Le indagini proseguono senza sosta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.