Bonea. Laura Laudonio, arrestata per aver incendiato auto del marito e dell’amante del marito e piazzato bomba ad agriturismo.

Fatti molto gravi che avevano procurato un sacrosanto allarme sociale. Prima l’incendio di due autovetture avvenuto il 6 gennaio scorso a San Leucio del Sannio. Le auto, una Nissan Micra e una FIat Punto erano di proprietà del marito della donna e della 32 enne con la quale l’uomo era andato a convivere. Dopo poco più di una settimana, il 14 gennaio scorso era stato fatto esplodere un ordigno che aveva seriamente danneggiato l’agriturismo Oasi del Taburno di Bonea. L’allarme forte era scattato sopratutto in quest’ultimo comune, in quanto da alcuni mesi, si erano verificati gravi attentanti contro il sindaco neo eletto, Roviezzo ed alcuni componenti della sua maggioranza. Anche l’incendio all’agriturismo, quindi, sembrava essere inserito in quel filone. Ma, i carabinieri e la Procura della Repubblica di Avellino, avevano capito che bisognava inquadrare questi due episodi in un filone diverso, rispetto alle intimidazioni agli amministratori. E, a quanto pare, avevano proprio ragione. Questa mattina il Gip del Tribunale di Benevento, su richiesta del procuratore Aldo Policastro, ha emesso un’ordinanza di misura cautelare agli arresti domiciliari per Laura Laudonio 33enne di Bonea. La donna, secondo una confessione resa al pubblico ministero, ha ammesso di essere lei l’autrice di entrambi gli attentanti. La 33enne era stata lasciata dal marito, insieme ad i figli, per una 32enne di San Leucio del Sannio. Ed, allora aveva deciso di vendicarsi e di far tornare il marito a casa, prima facendo esplodere le auto dell’uomo e dell’amante e poi dando piazzando un ordigno esplosivo all’Oasi del Taburno la struttura agrituristica, di proprietà della famiglia del marito. Il pubblico ministero le ha presentato diverse prove e lei non ha potuto che ammettere questi reati ed ora si trova agli arresti domiciliari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*