Bonea e Bucciano: saranno condonate more accertamenti fiscali.

Arrivano buone notizie per i contribuenti di Bonea e Bucciano. Le due amministrazioni comunali, guidate dai sindaci Roviezzo e Matera, hanno deciso di condonare le more per gli accertamenti fiscali. E’ la normativa nazionale che permette questo, per evitare che i contribuenti siano strozzati dalle sanzioni che arrivano a ben il trenta per cento della somma dovuta. . In buona sostanza, coloro che negli anni scorsi hanno evaso l’Imu e la Tarsu, dovranno versare ai loro comuni solo la somma non pagata, con gli interessi che si aggirano sullo 0,01 per cento. Viene abolita, invece, la mora che è pari al trenta per cento e serve soprattutto per favorire le società di riscossione che, però, già guadagnano una percentuale consistente sull’evasione accertata. Per farlo, però, i comuni devono aderire entro il prossimo primo di febbraio, mentre i cittadini hanno tempo un mese dalla delibera di consiglio comunale per aderire a questo condono. La decisione sarà portata nei rispettivi consigli venerdì 27 gennaio, quindi, entro la fine del mese di febbraio, i cittadini sono chiamati a non perdere questa occasione. Nell’assemblea di venerdì, a Bucciano verrà anche deciso l’adeguamento dello statuto comunale alle nuove normative. Il documento, infatti, è fermo al 1990 ed in questi 27 anni ci sono state tante trasformazioni. A Bonea, invece, tra le altre cose sarà al vaglio anche il riparto dei fondi del terremoto del 1980.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*