Botte: il malaffare regna anche in Irpinia.

Luigi Botte nuovo questore di Avellino, originario di San Lorenzello, ha incontrato la stampa ed ha rivolto un messaggio agli irpini. «Ho ritrovato una squadra di professionisti con la quale lavoreremo per la sicurezza del territorio. Botte, con un lungo curriculum professionale proviene dalla questura di Crotone, ma conosce bene anche il territorio campano, perché in passato ha diretto la squadra Mobile di Caserta, conducendo indagini delicate sui clan dei Casalesi i quali avevano rapporti con l’Irpinia. «Non esiste più l’isola felice – ha detto – il malaffare regna anche in questa terra».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*