Bucciano. Gran parte del territorio è fuori dalla zona rossa.

La stragrande maggioranza del territorio di Bucciano è stato liberato dalla zona rossa. Restano vincolate alcune zone verso la parte alta del paese che si trovano a ridosso del Monte Taburno. Lo annuncia il sindaco Domenico Matera rendendo noto che il decreto del presidente del consiglio dei ministri è stato pubblicato sulla gazzetta ufficiale. Ci sono voluti ben dieci anni per ottemperare a tutte le delicate procedure richieste dall’autorità di bacino. Si tratta di un iter lungo e delicato, come è giusto che sia in quanto tende a salvaguardare l’incolumità dei cittadinai. La zona rossa era stata istituita a causa dell’ allarme per un vallone nel 2007. Qualche mese dopo, nel 2008 si è insediato il sindaco Domenco Matera che si è messo subito al lavoro per la presentazione degli studi adatti a superare il vincolo, effettuando anche gli interventi di messa in sicurezza. La zona rossa, infatti, aveva, completamente, bloccato l’intera attività edilizia del piccolo centro. Il via libera arriva proprio mentre sta scadendo il secondo mandato di Matera. Il primo cittadino è molto soddisfatto della circostanza che il via libera sia arrivato proprio mentre è ancora lui al timone del comune. Si dice certo di poter accogliere le istanze di molti cittadini che hanno intenzione di ristrutturare o anche di costruire nuove abitazioni. E’ sicuro che la tranquillità di Bucciano possa attirare l’attenzione anche di chi viene da fuori e vuole dare ai propri figli una vita tranquilla a misura d’uomo. E, probabilmente, visto che la legge glielo consente correrà anche per il terzo mandato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*