Bucciano. Il territorio svincolato dalle prescrizioni della zona rossa.

Bucciano è libera dalla zona rossa. Dopo dieci anni, il perimetro del piccolo comune è stato svincolato dai limiti, imposti dall’autorità di bacino, Volturno, Liri e Garigliano, a seguito di alcuni eventi franosi che si sono sviluppati dal 2003 in poi. Massima è stata la collaborazione con l’autorità di bacino, sino ad arrivare al decreto della presidenza del consiglio dei ministri che stabilisce il superamento dei vincoli. La collaborazione tra il comune e l’autorità è stata forte, ma l’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Domenico Matera, ha deciso di affidare a propri tecnici il compito di ridisegnare la zona rossa. In questo modo, c’è stato un notevole risparmio dei costi, anche se l’operazione è costata circa settanta mila euro che non sono certo pochi per un paese piccolo come Bucciano. L’operazione era necessaria per ridare sicurezza, innanzitutto, ma anche un nuovo sviluppo urbanistico al piccolo centro. Non a caso, lo stesso primo cittadino, ha informato che, a breve, verranno istruite tutte le procedure per disegnare il nuovo piano urbanistico comunale. Anche questa è un’operazione necessaria, in quanto in vecchio Puc è fermo al 2003, mentre il paese, da qualche anno, sta registrando, uno tra i pochi della Valle, un aumento graduale della popolazione. Il tessuto urbano, quindi, si deve adeguare ed il primo passo per farlo era proprio di ottenere il superamento dei limiti della zona rossa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*