Bucciano. Più di 90 bambini iscritti al Campo Estivo.

Non c’è nulla di più odioso del far pesare la diversità sociale, già tra i bambini. I piccoli dovrebbero crescere tutti spensierati e mai pensare che ci sono persone molto più fortunate di loro. Purtroppo, con l’arrivo dell’estate, queste diversità si allargano e vengono quasi sbattute in faccia alle persone meno facoltose. Se, per nove mesi l’anno, i bimbi vanno tutti o, quasi tutti, a scuola, in estate c’è chi può frequentare il campo estivo e chi è costretto a restare a casa. Fortunatamente non sempre è così ed, anzi, l’iniziativa messa in campo del comune di Bucciano dovrebbe essere presa ad esempio da tutti. Lunedì tre di luglio parte il campo estivo, a cui si sono iscritti più di novanta bambini, ossia, più o meno tutti i piccoli del paese, ma come ci ha detto il sindaco Domenico Matera, qualcuno arriva anche dai comuni vicini. A carico delle famiglie c’è solo una spesa di dieci euro per l’assicurazione, tutto il resto, tranne l’ingresso in piscina,è gratis. Ma anche il biglietto per la piscina viene offerto ad una sorta di prezzo politico che permette a tutti di poter andare. Un risultato del genere, ci ha spiegato il primo cittadino, si raggiunge grazie ad una serie di fattori. ”Noi amministratori, dice Matera, rinunciamo completamente all’indennità di carica e la mettiamo a disposizione per il sociale. Poi, come giunta, stanziamo una piccola somma per far si che i nostri bambini possano trascorrere tutti un’estate allegra e spensierata e, mai come questa volta, nessuno resterà escluso”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*