Calcio: Avellino-Parma 1-2

Non riesce la rimonta all’Avellino che deve cedere le armi per 2-1 ad un Parma che ad inizio partita, complice la retroguardia irpina, infila il doppio vantaggio con Gagliolo (4′) e Barillà (8′), e potrebbe passare ancora con Dezi (17′) che direttamente da calcio d’angolo disegna una parabola sulla quale si salva in affanno Lezzerini. Ospiti largamente padroni del gioco, padroni di casa in confusione eppure su un’azione apparentemente inoffensiva, conclusione di D’Angelo respinta goffamente dall’ex Frattali, Asencio (33′) da due passi accorcia. Nel secondo tempo, con i due allenatori, Novellino e D’Aversa espulsi per proteste al rientro negli spogliatoi, Parma ancora pericoloso con un tiro deviato di Insigne (53′) che finisce sul palo a portiere battuto. L’Avellino non punge e si fa notare solo per una conclusione di testa di Krasic (33 st’) che Frattali blocca con difficoltà. L’ Avellino, che non perdeva in casa da cinque mesi, spreca così punti importanti per la salvezza e adesso spera nelle due consecutive gare casalinghe (recupero lunedì prossimo col Bari e il sabato successivo con il Perugia) per tirarsi fuori dalla zona play out sempre più vicina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.