Calcio: Avellino-Salernitana 3-2

L’Avellino fa suo il derby con la Salernitana e ritrova, grazie alla cura Novellino, punti importanti in chiave salvezza. Gli irpini, obbligati a due cambi forzati per gli infortuni dei difensori Asmah (5′ pt) e Gonzalez (39′ pt), governano la gara sin dalle battute iniziali, passando in vantaggio con Jiday (17′ pt) che di testa, su calcio di punizione di Verde, batte Terracciano sul secondo palo e raddoppiando con Ardemagni (48′ pt), pescato in area granata ancora su calcio da fermo di Verde. La Salernitana, in inferiorità numerica per l’espulsione di Mantovani (45′ pt), doppio giallo prima su Belloni e poi su Ardemagni, si fa vedere solo allo scadere della prima frazione con una conclusione in mischia ribattuta in area dalla difesa irpina. Nel secondo tempo la Salernitana riesce ad accorciare con Busellato (18′ st) che, su cross di Rosina, batte di desto Frattali sul secondo palo. Torna la parità numerica per l’espulsione di Belloni (22′ st), ma è l’Avellino che si fionda negli spazi e potrebbe passare ancora con Castaldo (27′ st), conclusione in acrobazia deviata in angolo da Terracciano, e con Camarà (32′ st), la cui conclusione di testa viene respinta dall’ portiere granata. Nel finale ospiti vicini al pareggio con l’ex irpino Zito che impegna due volte Frattali da distanza ravvicinata. Ma la svolta definitiva alla gara, viene impressa da Verde, il migliore in campo: al 43′ salva sulla linea la conclusione di Perico e, due minuti dopo, su cambio di gioco di Castaldo, irrompe in area e di sinistro infila Terracciano sul secondo palo. Finale convulso, con il tecnico Novellino espulso per proteste al 32′ della ripresa, ed un rigore concesso agli ospiti per fallo in area di Djmsiti su Busellato, che Donnarumma (48′ st) trasforma spiazzando Frattali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*