Calcio: Bologna e Var rovinano festa debutto casa Benevento

Il Bologna e il Var rovinano la festa del debutto casalingo in A per il Benevento, in una partita caratterizzata anche dall’infortunio dell’arbitro Calvarese, che al 38′ della ripresa è costretto a lasciare il campo e viene sostituito dal quarto uomo Chiffi, che conclude la partita. Gol partita di Donsah in avvio di ripresa, mentre in pieno recupero Chiffi annulla – dopo il ricorso alle immagini – la rete del pareggio di capitan Lucioni, per fuorigioco, suscitando le ire dell’allenatore Baroni. Il primo tempo scivola via a ritmi bassi. I locali detengono il comando delle operazioni ma il pacchetto offensivo è spuntato e non punge. Gli ospiti soffrono l’assenza di qualità in mediana e si fanno vivi solo in ripartenza. Il primo squillo è giallorosso con Lucioni che sfiora il vantaggio di testa al 14′. La chance più nitida capita agli emiliani alla mezz’ora: svarione di Costa che regala palla a Destro ma l’attaccante si divora l’1-0 calciando a lato tutto solo davanti a Belec. Al 41′ è reattivo Mirante, che si oppone alla girata mancina di Ceravolo in piena area piccola. La ripresa si apre con la rete del Bologna: Donsah si invola in contropiede, vince il rimpallo su Venuti e Costa e batte Belec con un diagonale destro. Il numero uno sloveno evita il raddoppio con due buoni interventi su Verdi e Di Francesco mentre il Benevento sfiora il pari con un sinistro di D’Alessandro respinto da Mirante. Il Benevento trova l’1-1 in pieno recupero con una zampata di Lucioni in mischia in area, al 98′ (il recupero del secondo tempo è stato di 8 minuti). Il Vigorito esplode di gioia, ma ma Chiffi annulla il gol dopo la segnalazione di fuorigioco fattagli dall’assistente al video Gavillucci. E per i tifosi sanniti si chiude una giornata da dimenticare. Per Donadoni tre punti pesanti, che portano i rossoblu’ a quota 4 dopo due giornate, imbattuti. I sanniti restano a zero, anche se il gioco espresso nelle prime due giornate può sostenere il tecnico Baroni nel cammino, cominciato in salita, verso la salvezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*