Calcio. Domani lo spareggio Agropoli-Sorrento per la serie D.

Sarà lo spareggio a decidere chi tra Agropoli e Sorrento approderà direttamente al campionato di serie D. Dopo un campionato sul filo dell’equilibrio, con la parete iniziale che ha visto il dominio dei salernitani, che parevano, con il distacco conquistato, messo le mani sul torneo, è arrivata l’inattesa frenata e la penalizzazione di due punti, che ha rimesso in corsa il Sorrento che nella parte finale ha effettuato il sorpasso. Fatali però ai sorrentini le ultime quattro partite dove hanno dilapidato il vantaggio di sei punti, arrivando a fatica a chiudere con lo stesso punteggio degli avversari. In tutti questi colpi di scena, il terzo incomodo rappresentato dal Cervinara ha sciupato, le non poche possibilità, di aggiudicarsi addirittura il campionato. Ora per i caudini ci sono i play off, si parte con la gara contro il Nola in casa, per poi in casa di qualificazione fare visita alla perdente dello spareggio tra Agropoli e Sorrento. Ma tornando allo spareggio con il Cervinara testimone interessato, va detto che è difficile abbozzare un pronostico. La cosa che viene da sottolineare è che l’Agropoli forse ha maggiore convinzione visto che proprio due turni fa uscì vittorioso dallo stadio “Italia”, mentre il Sorrento ha dovuto sudare le proverbiali sette camice per avere la meglio della Virtus Avellino all’ultima di campionato e arrivare allo spareggio con un po’ di fiatone. Ma in una partita secca le differenze spesso si annullano, a decidere possono essere gli episodi oppure un colpo di fortuna. Si giocherà allo “Partenio-Lombardi” di Avellino, uno scenario consono all’importanza della sfida. L’Agropoli di mister Olivieri giocherà nella migliore formazione, mentre al Sorrento mancherà lo squalificato Pepe, una pedina fondamentale nell’economia del gioco dei rossoneri. L’assenza di pepe si aggiunge a quella del portiere Munao che dura da diverse settimane, per cui si pensa che Guarracino confermerà tra i pali il giovane classe 2000 Leone. Nei numeri qualche differenza tra le due squadre, L’Agropoli ha perso solo tre volte, mentre il Sorrento è rimasto a bocca asciutta ben sette volte. Ma l’Agropoli ha pareggiato tanto, dieci partite, il Sorrento solo cinque volte ha impattato. In equilibrio anche i numeri delle reti realizzate e di quelle subite, Sorrento migliore difesa, un gol in più subito dall’Agropoli. La Lega Regionale ha organizzato questo evento nel migliore dei modi, invitate anche le trenta società di Eccellenza, mentre alle due tifoserie saranno riservate, rispettivamente la Tribuna Terminio all’Agropoli e La Tribuna Montevergine al Sorrento. In caso di parità previsti i supplementari ed eventualmente i calci di rigore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.