Calvi: i carabinieri sequestrano un centro accoglienza migranti

Sei persone indagate a vario titolo per violazioni edilizie e frode nelle pubbliche forniture ad uso di atto falso, e una struttura sequestrata preventivamente. E’ il provvedimento emesso dal Giudice per le indagini preliminari di Benevento su richiesta della Procura nell’ambito delle indagini effettuate dai carabinieri del Nucleo investigativo con al centro una struttura per migranti a Calvi. Secondo l’accusa, gli indagati avrebbero adibito un immobile a centro di accoglienza per i richiedenti asilo arrivati nel Sannio dopo gli sbarchi, “in assenza del permesso a costruire e in assenza di certificato di agibilità – abitabilità essendo quello risultato falso”. Le indagini erano partire dopo un controllo dei carabinieri del comando provinciale di Benevento e del Nas di Salerno che aveva riguardato la struttura di Calvi e anche altri centri peraltro già sequestrati nelle scorse settimane con le stesse ipotesi di reato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*