Camminando si apprende la Vita.

Camminando si apprende la vita, camminando si conoscono le persone, camminando si sanano le ferite del giorno prima. Cammina, guardando una stella, ascoltando una voce, seguendo le orme di altri passi per cercare la pace. “E’ con questo spirito – scrive Andrea Forgione – che sabato 26 agosto  partiremo da Paternopoli per raggiungere il santuario di San Gerardo Maiella nella frazione di Materdomini, comune di Caposele. Il viaggio sara’ fatto rigorosamente a piedi. La distanza da percorrere e’ di 33 chilometri. La partenza e’ fissata  per mezzanotte  e l’arrivo e’ previsto per   domenica 27 agosto alle ore 09.00.  I comuni attraversati  saranno Castelfranci, Torella Lombardi, Sant’Angelo dei Lombardi , Lioni  e poi , per la strada del bosco,  fino a Caposele,  da dove affronteremo la salita per Materdomini. Ad assistere logisticamente i viandanti saranno i mezzi della Misericordia di Paternopoli. Appena giunti a Materdomini onoreremo la tomba del Santo,  protettore dei bambini e delle mamme, per poi raccoglierci in preghiera. A mezzogiorno sosteremo in un ristorante vicino al Santuario per consumare un pasto.  Nel pomeriggio inoltrato faremo ritorno a Paternopoli con i mezzi della Misericordia. Un proverbio indiano dice pressappoco così – spiega Forgione – ogni volta che vuoi giudicare qualcuno, cammina prima per tre lune  nei suoi mocassini. Dobbiamo dunque  diventare dei grandi camminatori. Camminare, camminare e camminare ancora, uno a fianco dell’altro, scambiandosi le scarpe, uno nelle scarpe dell’altro. Camminare pensando al giorno in cui siamo venuti al mondo e a quello in cui ce ne andremo. Camminare accanto alla fragilità, nella nudità senza toghe, senza indici levati. Dobbiamo camminare per costruire un mondo la cui base non siano piu’ il giudizio e il pregiudizio, ma l’umiltà e la comprensione. Il cammino della fratellanza.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*