Camorra: fucili e munizioni sequestrati nel Vallo di Lauro

Immagine

SONY DSC

Denunce e sequestri di armi dei carabinieri del comando provinciale di Avellino nel Vallo di Lauro, dove nelle ultime settimane si sono registrati episodi intimidatori riconducibili alla criminalità organizzata che fa riferimenti ai clan camorristici delle famiglie Cava e Graziano. Nel corso dei controlli ad ampio raggio, in modo particolare nei comuni di Quindi e Lauro, i militari hanno sequestrato undici fucili, una pistola a tamburo calibro 38 e 500 munizioni di vario calibro. Otto persone sono state denunciate a piede libero all’esito di controlli stradali e perquisizioni domiciliari. La scorsa settimana, alla vigilia della inaugurazione del maglificio “100Quindici Passi”, che ha sede in una villa confiscata alla famiglia Graziano, vennero esplosi cinque colpi di fucile contro il cancello di ingresso e, nelle settimane precedenti, erano stati consumati mirati atti vandalici nell’ufficio del sindaco di Quindici, Eduardo Rubinaccio, contro la cui abitazione erano stati anche esplosi colpi di arma da fuoco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.