Camorra: salta testimonianza Mastella a processo Medea

Doveva essere il giorno della testimonianza di Clemente Mastella al processo “Medea”, in corso ad Aversa (Caserta) al tribunale di Napoli Nord, relativo agli appalti nel settore idrico concessi dalla Regione ad aziende vicine al clan dei Casalesi. Ma il sindaco di Benevento ha inviato formale giustifica all’avvocato che lo ha citato come testimone, Francesco Picca, che difende l’ex senatore Udeur Tommaso Barbato, ex compagno di partito di Mastella, arrestato nel blitz da cui è nato il processo per il suo ruolo di funzionario regionale del settore acque. La testimonianza di Mastella è considerata fondamentale da Picca per scagionare l’ex parlamentare, diventato famoso per uno sputo rifilato al senatore Nuccio Cusumano quando quest’ultimo decise, nel febbraio 2008, di votare la fiducia al Governo Prodi nonostante l’indicazione contraria del gruppo Udeur. Il sindaco del capoluogo sannita verrà sentito alla prossima udienza che si terrà il 22 settembre prossimo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*