Campania: garante detenuti a pranzo in istituto Airola

Il garante dei detenuti campano, Samuele Ciambriello, con il suo staff, in vista delle festività pasquali, si è recato presso l’istituto minorile di Airola (BN) dove attualmente sono ristretti 41 adolescenti (di cui 4 minorenni e gli altri giovani adulti dai 18 ai 25 anni). Il Garante ha organizzato un pranzo pasquale, d’intesa con il Direttore dell’Istituto, Dario Caggia, per vivere un momento di convivialità e condivisione con i giovani detenuti lí ristretti. Il Garante all’uscita dell’Istituto ha dichiarato: Prendo atto che grazie al codice di procedura minorile del 1988 c’è stata in Italia una progressiva decarcerizzazione per i minori. Lavorerò durante il mio mandato di Garante per promuovere sempre di più la vita quotidiana degli istituti per minorenni, per creare qualcosa di sempre meno simile alla vita delle carceri e invece sempre più assimilabile a quanto deve accadere nei luoghi educativi per gli adolescenti e nelle strutture sociali di prevenzione e di recupero. Liberare i minori ed educare gli adulti, pur sapendo che da un po’ di tempo, episodi violenti ad opera di minori, hanno elevato un muro di ostilità e indifferenza nei loro confronti. In questo senso mi auguro, che come strumento di prevenzione, e certezza della pena possa essere introdotto il reato di ‘aggravante di branco”’. Il Garante Ciambriello tornerà il 12 aprile presso l’Istituto, per l’iniziativa da lui promossa dove si esibirà il coro del un concerto con il coro del Teatro San Carlo Domani pomeriggio Ciambriello parteciperà alla via Crucis nel carcere di Poggioreale. Alla liturgia parteciperanno i rappresentanti del coordinamento familiari vittime innocenti della criminalità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*