Campania: legge riconosce ‘sociologo del territorio’

Una legge attesa da tempo, approvata all’unanimità dal Consiglio regionale della Campania: è l’istituzione del servizio di sociologia del territorio, che ha avuto il via libera nel corso dell’ultima seduta del parlamentino campano. “Abbiamo cominciato questo iter legislativo quattro anni fa – ha commentato Antonio Sposito, presidente dell’Associazione nazionale sociologi – Dipartimento Campania – devo ringraziare tutte le forze politiche rappresentate in Consiglio regionale per aver approvato all’una limitata questa legge perché hanno dimostrato una grande sensibilità nei confronti dei problemi sociali”. “Speriamo – ha sottolineato – che anche altre regioni dopo la Campania si indirizzano su questa strada perché hanno dei riferimenti normativi già approvati”. La legge, ad iniziativa del presidente del Consiglio regionale, Rosa D’Amelio, e dei consiglieri Carlo Iannace (De Luca Presidente in Rete) e del presidente della VI Commissione consiliare permanente, Tommaso Amabile (Pd), istituisce il Servizio di Sociologia del territorio nell’ambito del sistema integrato degli interventi e dei servizi sociali così da garantire ai cittadini l’accesso alle prestazioni sociali attinenti alle discipline sociologiche, affidando ai Comuni in forma singola o associata l’organizzazione nell’ambito dei Piani sociali di zona con la presenza di almeno un operatore sociologo al fine di garantire la necessaria professionalità per affrontare le problematiche di disagio sociale, accoglienza e assistenza a donne e minori maltrattati, per le vittime di stalking, bullismo, dispersione socialistica, nella mediazione familiare in fase di separazione e di divorzio. Dall’attuazione della legge non deriveranno ulteriori costi a carico del bilancio regionale perché, per la realizzazione di quanto previsto nel testo, si farà fronte con le risorse già rese disponibili per la realizzazione dei Piani sociali di zona

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*