Capigruppo maggioranza attaccano l’ex sindaco di Benevento Fausto Pepe

I capigruppo consiliari Giovanni Quarantiello (Lista Mastella), Luigi De Nigris (Noi Sanniti), Giovanni Zanone (Udc) e Antonio Capuano (Forza Italia), attaccano l’ex sindaco di Benevento Fausto Pepe per le dichiarazioni sulla vicenda depuratore.
E’ vergognoso che un signore che ha fatto il sindaco per ben dieci anni, periodo in cui avrebbe avuto il dovere di realizzare un depuratore che da sempre manca alla città di Benevento, intervenga dichiarando che tutto è fermo al 2015 e dimenticando persino che il sito da lui individuato come possibile sede del depuratore è stato letteralmente invaso dalle acque in occasione dell’ultima alluvione. In ogni caso, sono gli atti a smentire quanto incautamente e falsamente affermato dall’ex sindaco Fausto Pepe. Basta ricordare, infatti, che con nota del 10 aprile 2013 indirizzata alla Giunta Regionale della Campania, il Provveditore interregionale per le opere pubbliche per la Campania e il Molise scrisse: “Atteso il tempo trascorso infruttuosamente, per il mancato verificarsi della suesposta condizione (cioè, l’inizio dei lavori), i suddetti fondi risultano caduti in perenzione amministrativa e necessitanti, pertanto, di reiscrizione in bilancio”. Cioè, i fondi erano stati persi per l’inerzia amministrativa del sindaco Pepe.
Solo a seguito dei colloqui intercorsi tra il sindaco Mastella e il presidente della Giunta Regionale De Luca, che cogliamo l’occasione per ringraziare, tali fondi sono stati, poi, sbloccati e riassegnati al Comune di Benevento con decreto della Giunta Regionale della Campania n. 694 del 24 ottobre 2016.
L’avvio concreto della procedura per la realizzazione del depuratore è quindi avvenuta soltanto con l’Amministrazione Mastella, secondo la cronologia imposta dalle normative vigenti, dal codice degli appalti e dall’iter previsto dalla Regione Campania per l’erogazione del finanziamento. A tal proposito va, poi, ricordato anche il lavoro svolto dai tecnici del Comune e dell’Autorità di Bacino dei fiumi Liri-Garigliano e Volturno per l’individuazione definitiva del sito, o il prezioso lavoro svolto dalle Commissioni consiliari, anche attraverso le varie audizioni tenutesi a Palazzo Mosti.
Un lavoro che, a dispetto delle improduttive chiacchiere della precedente amministrazione, consentirà alla città di Benevento di dotarsi finalmente del depuratore prima della fine del mandato del sindaco Mastella.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*