Carullo, Pugliese e Maglione: resta aperta la porta per un posto al sole.

E’ corsa a tre per un seggio da deputato. C’è stato un errore nell’applicazione del numero dei deputati spettanti alle circoscrizioni elettorali ed ai collegi plurinominali. Proprio nel collegio, che comprende Irpinia e Sannio, non è stato attribuita l’elezione di un deputato. Al momento, il seggio è andato al collegio del Cilento, ma, nei prossimi giorni, la Corte di Appello dovrebbe rimettere le cose a posto. Il seggio, insomma, dovrebbe andare o ad un irpino o ad un sannita. Sono, infatti, tre i candidati che se lo contendono. Si tratta del sindaco di Mercogliano Massimiliano Carullo, candidato nel plurinominale con Fratelli di Italia, del già deputato Marco Pugliese, alfiere della Lega di Salvini in terra di Irpinia e di Pasquale Maglione, caudino di Airola, esponente del movimento cinque stelle. Solo uno di loro andrà a Roma e ci arriverà con il calcolo millesimale dei resti. Un computo abbastanza complicato, ma la legge parla chiara per quanto riguarda l’attribuzione del numero dei seggi, rispetto al territorio. Naturalmente, nessuno dei tre si può sbilanciare, in quanto per una frazione in più o in meno può staccare il biglietto da deputato. Le curiosità su tutti e tre i candidati sono tante, Massimiliano Carullo, ad esempio, a sorpresa è stato candidato nel collegio plurinominale di Fratelli di Italia, scavalcando tutti gli esponenti, storici della destra ed è riuscito ad ottenere oltre 15mila preferenze. Pugliese nel 2008 fu eletto con Forza Italia, al massimo storico, poi ha sposato il progetto di Salvini. Se fosse eletto verrebbe sancito lo sbarco in terra di Irpinia anche per la lega. Per quanto riguarda Maglione, invece, bisogna ricordare che già nel 2013, un altro airolano, Bartolomeo Laudando, sfiorò l’elezione, quella volta al senato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.