Caterina Lengua verso la vice presidenza della provincia o avrà una delega “pesante”

Cervinara attende l’esito del ricorso al consiglio di stato. La sentenza non dovrebbe tardare, ed il paese saprà se tornare alle urne nella prossima primavera o continuare ad essere amministrato dalla giunta Tangredi. Mentre succede tutto questo, Caterina Lengua, vice sindaco di Cervinara, è in corsa per ottenere la vice presidenza della provincia di Avellino. Il Partito Democratico, alle scorse elezioni provinciali, ha migliorato il numero degli eletti portandoli da quattro a cinque tra cui la stessa Lengua che è stata riconfermata. Ora dovrebbe ottenere la vice presidenza da parte di Domenico Gambacorta. A beneficiarne sarebbe Cervinara e gli altri comuni della Valle Caudina irpina, che, anche nel corso dell’emergenza neve hanno potuto appurare quanto lontano restino gli interessi di Avellino da loro. Tutto questo, però, resta legato al pronunciamento del Consiglio di Stato. Nel caso dovesse essere deciso lo scioglimento del consiglio comunale di Cervinara, Caterina Lengua decaderebbe, immediatamente, anche dalla carica di consigliera provinciale. Al consiglio provinciale, infatti, possono essere eletti solo sindaci e consiglieri comunali. In caso di decadenza da queste cariche si perde anche il seggio nel parlmentino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*