Celebrazioni agostane per Manfredi di Svevia

Il Museo della Civiltà Normanna di Ariano Irpino ospita in questo mese la mostra didattica “La Battaglia di Benevento tra Storia e Mito” a cura di Sandra Columbro, Diana Grasso e Francesco Morante, già allestita nel Museo del Sannio, per le celebrazioni dedicate ai 750 anni della Battaglia di Benevento. Sempre nel museo di Ariano, il prossimo 10 agosto, alle ore 18:00, il Centro Europeo di Studi Normanni di Ariano Irpino terrà un incontro di studio dedicato alla battaglia, che vedrà la partecipazione dell’on. Ortensio Zecchino e del prof. Errico Cuozzo. Un nuovo appuntamento in città, dedicato a Manfredi di Svevia, ci sarà il 31 agosto, nell’Hortus Conclusus, nell’ambito di una serata dedicata alla rievocazione storica delle tradizioni culinarie beneventane. La prof.ssa Maria Teresa De Angelis, del comitato beneventano della Società Dante Alighieri, terrà una conferenza spettacolo dal titolo “Alla mensa del re. La cucina nella corte degli Svevi”. Nella corte sveva di Federico II e Manfredi di Svevia trovarono armoniosa fusione e integrazione tre civiltà: quella normanna, quella araba e quella greco-latina. Questo multiculturalismo si riflette anche nella cucina, che rielabora e fonde sapori e pietanze della tradizione culinaria occidentale, germanica e mediterranea, e quelli della civiltà alimentare araba. Recentissimi studi attribuiscono a Federico II l’ispirazione o addirittura l’elaborazione personale di un testo di ricette, il Liber de coquina, che, secondo gli esperti del settore, è alla base della cucina italiana. Manfredi volle integrare l’opera paterna sulla cucina quando fece tradurre dall’arabo delle raccolte di schede che illustravano le proprietà di piante, carni e alimenti vari. Di questo testo abbiamo tre splendidi codici, che verranno presentati e illustrati nel corso della serata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*