Con centralizzazione acquisti controlli più semplici

“Oggi abbiamo discusso di centrali di committenza, uno dei temi centrali del nuovo Codice degli appalti. Dobbiamo ridurre le stazioni appaltanti in modo intelligente, creando anche strutture che siano qualitativamente in grado di raccogliere la sfida. Le Regioni hanno messo in campo autonome centrali di committenza, alcune sono già operative, altre hanno problemi. Stamattina abbiamo provato a capire quali sono i problemi e le complicazioni che possono nascere dalla centralizzazione. Io credo che la centralizzazione degli acquisti consenta un controllo più semplice: rispetto a numeri elevatissimi di luoghi in cui si possono fare spese, si possono individuare così meccanismi di trasparenza più chiari”. Così il presidente dell’Autorità nazionale anticorruzione, Raffaele Cantone, dopo l’incontro con i presidenti delle Regioni. Si tratta di aumentare il livelli di competenza degli organismi regionali. Qui è un problema soprattutto di efficientamento. Se ci sono sprechi, vanno a detrimento del servizio. Non è un problema di risparmio ma soprattutto di qualità”, ha concluso Cantone, lasciando la Conferenza delle Regioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*