Centri di Accoglienza: la Prefettura di Benevento non puo’ restare in silenzio.

Il sequestro preventivo della struttura che ospitava i migranti alla contrada San Chirico di Benevento, merita doverose precisazioni da parte della Prefettura. Dal Palazzo del Governo non si puo’ continuare a far finta che la gestione dei migranti nel Sannio sia chiara e lineare. C’è qualcosa che non va nel rilascio delle autorizzazioni se la Procura della Repubblica ha proceduto al sequestro di un altro centro sempre gestito dalla cooperativa Maleventum. L’ex conigliera di Contrada San Chirico non aveva le autorizzazioni ed allora come è stato possibile che abbia avuto il via libera per ospitare migranti? Intorno a questi centri ormai girano tanti soldoni,un autentico business, con il beneplacito dello Stato. Ora dalla prefettura ci si attende un doveroso chiarimento, anche perchè non si puo’ continuare a speculare sulla pelle di persone che fuggono dall’inferno. Chiare le parole contenute nell’ordinanza cautelare di sequestro: la misura “ è stata adottata al fine di assicurare dignitose condizioni igienico, sanitarie e strutturali e tutelare la salute e l’incolumità degli occupanti, in fuga da paesi con guerre in corso e con gravissimi problemi economici”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.